Difendersi dagli attacchi e l'antivirus

Come combattere i virus, i worm e gli altri nemici
Purtroppo non esiste una protezione totale contro i virus, però alcuni accorgimenti possono limitare la possibilità che questi attachino il nostro computer. Innanzitutto non scaricare mai file o programmi da siti di cui non si è sicuri, e tantomeno da mittenti di posta elettronica sconosciuti. Nel caso delle e-mail è inoltre opportuno contattare il mittente della mail prima di scaricare un suo allegato: come si è detto, infatti, alcuni nemici possono prendere le sembianze di un mittente sicuro e dimostrarsi invece micidiali. Per proteggersi è opportuno anche disabilitare la funzione anteprima nei programmi per leggere le mail.
Ad esempio per Microsoft Outlook disattivare il 'Riquadro di anteprima' partendo da 'Visualizza' nella barra degli strumenti in alto.

L'antivirus
Oltre a questi accorgimenti, è comunque necessario installare sul proprio computer un antivirus: un programma che controlla i file contenuti nel computer e ne verifica lo stato di salute, segnalando all'utente quelli che trova infettati da un virus. Se il virus è conosciuto, l'antivirus tenta di rimuoverlo. Se non dovesse riuscirci o non dovesse conoscerlo, l'antivirus metterà il file contaminato nella 'quarantine zone', una directory in cui questo file viene isolato ed eventualmente eliminato dopo un ulteriore controllo. Ogni antivirus utilizza un database dove sono elencati i tipi di virus, il loro modo di diffondersi e il sistema per distruggerli. Questo database viene aggiornato continuamente, anche più volte in una settimana, e gli aggiornamenti sono messi a disposizione degli utenti gratuitamente. Per essere protetti si deve sempre scaricare l'ultimo aggiornamento disponibile. Proprio perché dai virus non si è mai immuni, è consigliabile fare spesso il backup dei propri dati.