Spyware

Spyware, programmi spia
Con il termine spyware (formato dall'unione delle parole inglesi "spy", spia, e "software") si descrivono quei programmi finalizzati a spiare le nostre attività on line e a compiere determinate operazioni a nostra insaputa e senza il nostro consenso. Scopriamo come agiscono e come possiamo proteggere il nostro computer dai suoi attacchi.

Cosa può fare un programma spia?
La presenza di uno spyware all'interno del pc consente al creatore del software di penetrare nel nostro computer, di forzare l'utente a scelte involontarie e di causare una minore stabilità e protezione del sistema, problemi di navigazione, la continua apertura di finestre pop up pubblicitarie, oppure nei casi più estremi la violazione della legge sulla privacy, attraverso una serie di funzioni dannose le cui più comuni sono:
  • la registrazione delle nostre informazioni personali contenute nel pc (password, numeri di carte di credito, numeri telefonici, indirizzi email ecc.) e di tutto ciò che digitiamo sulla tastiera;
  • l'acquisizione di dati sul nostro comportamento in internet: tempi di navigazione, orari di connessione, siti visitati. Le informazioni raccolte vengono mandate ad un computer remoto che provvede ad inviarci pubblicità mirata sulle preferenze ricavate dall'analisi del comportamento di navigazione;
  • il collegamento automatico a siti non desiderati (in connessioni permanenti) o il dirottamento verso siti prestabiliti (di contenuto commerciale);
  • l'esecuzione di chiamate tramite il nostro modem, anche verso numeri telefonici a tariffazione elevata (es. 899...);
  • lo scaricamento di materiale illegale a nostra insaputa.
Come ci imbattiamo in uno spyware?
I software-spia non si diffondono autonomamente come i virus, ma richiedono l'intervento dell'utente per essere installati. Inoltre l'installazione avviene in automatico, senza che ci venga notificata.
Per difendersi è importante quindi conoscere alcuni dei modi più comuni per "infettarsi" che sono:
  • tramite allegati presenti nei messaggi di posta indesiderata (spam);
  • attraverso la navigazione in internet, visitando siti web sospetti e pericolosi;
  • installando programmi di cui non si conosce l'esatta provenienza;
  • attraverso la frequentazione di reti peer to peer che consentono lo scambio di risorse, incorrendo nel rischio di scaricare inconsapevolmente nel proprio sistema operativo programmi indesiderati all'interno di siti o server;
  • installando programmi "freeware", ovvero software gratuiti che vengono distribuiti via internet o in cd-rom, in particolare quelli che hanno banner pubblicitari. Alcuni di questi vengono sfruttati per "spiarci" attraverso funzioni nascoste all'interno del programma, facendo uso della nostra connessione internet o a volte sostituendola con una connessione alternativa a pagamento.
Come prevenire lo spyware
Esistono programmi antispyware efficienti, in grado di rilevare programmi nocivi alla sicurezza e alla privacy; non sempre però, anche se intercettati, riescono ad estirparli totalmente. E' importante quindi seguire innanzitutto alcune regole di comportamento, che possono anche richiedere la modifica di alcune nostre abitudini in rete, come:
  • assicurarsi che il software (sistema operativi in uso) sia aggiornato;
  • usare browser di navigazione aggiornati o alternativi rispetto a quelli più popolari e conosciuti;
  • installare sul proprio pc sistemi di protezione come il firewall;
  • eseguire download sicuri. Un messaggio di avviso viene visualizzato quando si sta per scaricare un nuovo software sul computer. Prestare molta attenzione alle informative sulla privacy, avvisi di protezione e contratti di licenza associati al software che si scarica. A meno che non si è certi che un programma è totalmente affidabile, non scaricarlo o installarlo sul computer.